https://www.fapjunk.com https://pornohit.net london escort london escorts buy instagram followers buy tiktok followers Ankara Escort Cialis Cialis 20 Mg getbetbonus.com deneme bonusu veren siteler bonus veren siteler getbetbonus.com istanbul bodrum evden eve nakliyat
Aküm yolda akü servisi ile hizmetinizdedir. akumyolda.com ile akü servisakumyolda.com akücüakumyolda.com akü yol yardımen yakın akücü akumyoldamaltepe akücü akumyolda Hesap araçları ile hesaplama yapmak artık şok kolay.hesaparaclariİngilizce dersleri için ingilizceturkce.gen.tr online hizmetinizdedir.ingilizceturkce.gen.tr ingilizce dersleri
It is pretty easy to translate to English now. TranslateDict As a voice translator, spanishenglish.net helps to translate from Spanish to English. SpanishEnglish.net It's a free translation website to translate in a wide variety of languages. FreeTranslations
domenica 21 Aprile 2024

Giornalista, blogger, freelance?

In Italia i gelada, le scimmie dal cuore sanguinante
I

Anche in Italia sono sbarcati i gelada, le scimmie delle rocce che vivono sugli altipiani dell’Etiopia centrale, tra i 1.800 e i 4.400 metri di quota. Dominick e i suoi 5 figli maschi sono partiti dallo zoo tedesco di Rheine nell’agosto scorso e dopo un viaggio di mille chilometri, sono approdati sulla “prateria degli altipiani” del Safari africano al Parco Natura Viva, unico parco zoologico a ospitarli in Italia.

“Scimmie dal cuore sanguinante” per le popolazioni etiopi, inconfondibili grazie ad una delle loro unicità: la macchia rossa e glabra che hanno al centro del petto, utile per indicare lo stato sociale e riproduttivo degli individui.

I gelada sono l’ultima specie di primate erbivoro brucatore, un tempo molto diffuso in Africa e anche al Parco, dopo qualche giorno di acclimatamento, i sei hanno preso possesso delle rocce che lo staff ha predisposto per loro e li si può ammirare seduti sulle zampe posteriori mentre strappano l’erba, di cui consumano parte verde, semi o rizomi a seconda della stagione. Hanno una grande abilità manipolativa, tale da riuscire a separare ciascun filo d’erba ed essere in grado di scegliere quello preferito. E’ Dominick, il padre quindicenne, ad avere una lunga chioma bruna su tutto il corpo e la macchia sul petto di un rosso più acceso, mentre quella dei suoi giovani cinque figli mostra ancora un rosa sbiadito su una pelliccia più corta e più chiara. Un gruppo di soli maschi come quello di Dominick può ritrovarsi anche in natura, dove i giovani maschi, raggiunta la maturità sessuale, si uniscono per formare un gruppo sociale costituito da una gerarchia ben definita, dove il dominante riceve supporto e attenzione dai maschi di rango più basso.

Il declino in natura

Dimezzati rispetto all’ultimo rilievo aereo degli anni ’70, i gelada sono in declino soprattutto a causa dell’espansione agricola sugli altopiani etiopi, che li spinge in aree sempre più ristrette e impervie. La perdita di habitat è aggravata dalla competizione con il bestiame domestico e dalla erosione del suolo delle steppe d’alta quota: ecco perché è necessario che questa specie sia inserita nel programma europeo di conservazione ex situ (EEP – European Endangered species Program), oggi anche con il contributo anche del Parco Natura Viva.

Una socialità complessa

I sei gelada approdati al Parco Natura Viva hanno dei nomi molto particolari che iniziano tutti con la lettera “D” come il papà, che si chiama Dominick: altro non sono che i nomi del mese di nascita di ciascun individuo, in tedesco, preceduti da “D” o “De”. I suoi figli infatti sono Demay, Degust, Doctober, Dovem, Dember. Questa buffa strategia viene utilizzata per indicare la discendenza di Dominick e per conoscere immediatamente il mese di nascita degli individui, informazione importante per la possibile gerarchia di dominanza del gruppo. Mentre tutti i suoi figli sono nati a Rheine, Dominick è del Bronx, nato nel 2001 nel Bronx Zoo di New York.

Ospitare un gruppo di soli maschi per il Parco Natura Viva è stata un’importante azione di supporto al progetto di conservazione ex situ perché consente di gestire al meglio la socialità di questa specie a livello di popolazione europea. In natura, raggiunta la maturità sessuale, per garantire una alta diversità genetica, gli individui si “disperdono” o meglio lasciano il gruppo natale per cercare nuovi partner. Nel caso dei gelada, i maschi giovani possono unirsi tra di loro a formare un gruppo di soli maschi con un leader al proprio interno. Il leader, viene supportato da tutti gli altri maschi nella ricerca e conquista di femmine per costituire un proprio harem. I gelada, infatti, vivono in gruppi, chiamate unità, costituiti da un maschio e molte

Giornalista, blogger, freelance?

Ultime notizie

00:03:20

Nati due baby crisocioni: le prime esplorazioni e i diversivi della mamma

Le tane e i diversivi che prepara la mamma,...
00:02:49

Arrivi straordinari e nuovi nati: il 1° marzo riapre il Parco Natura Viva

Nascite straordinarie e arrivi preziosi per la riapertura del...

Il barbagianni torna in Pianura Padana, colonizzati i nidi installati dai ricercatori

Il barbagianni torna a popolare la pianura padana. E...

È carnevale per iene, lemuri, suricati e formichiere

La curiosità per gli addobbi di Carnevale ha vinto...

40 nuovi esemplari di 15 specie, 6 new entry assolute, il 70% inserito in un programma di conservazione

Con l’arrivo di 40 nuovi esemplari appartenenti a 15 specie...
00:02:39

Bloccati dalla neve a Salisburgo, passaggio in auto per 6 ibis eremita

Arriva la neve e il ritardo accumulato sulla migrazione...