Durante l’inverno è tornata una vecchia conoscenza al Parco Natura Viva di Bussolengo: un maschio e una femmina di nandù sono arrivati da Duisburg e hanno costituito il primo mix-ehibit (reparto misto) dell’area dedicata al Sudamerica insieme alla famiglia di tapiri. Il nandù è il più grande uccello non volatore sudamericano e completa, insieme agli struzzi africani, ai casuari della Nuova Zelanda, e agli emù australiani, la collezione zoologica dedicata ai grandi uccelli non volatori. “All’inizio, tra le due specie c’è stata un po’ di tensione”, spiega Camillo Sandri, veterinario direttore tecnico del Parco Natura Viva. “I tapiri non sembrava volessero accettare intrusi nel loro reparto, ma i nandù sono stati molto bravi a muoversi sempre seguendo le esigenze dei tapiri. Oggi condividono in reparto in perfetta armonia. Occupano spazi diversi in alcuni momenti, ma restano anche in aree adiacenti in altri”.

I mix-exhibit sono concepiti per assicurare l’interazione tra specie diverse e aumentare il benessere degli individui ospitati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here